Focaccia per Jonathan


Stamattina mia sorella ha deciso di andare al lago  con tutta la truppa a trovare Joshua un amico di leonardo (mio nipote) e mi ha chiesto di fare una focaccia per Jonathan (il papà di Joshua che pare sia rimasto colpito da una mia focaccia ai pomodorini assaggiata poco tempo fa).

Allora - non avendo pomodorini a disposizione - ho deciso di fare una focaccia liscia ma mi serviva una ricetta speciale ... e così mi è venuta in mente la focaccia di Rico - chef del Teatro 7 di Milano - postata da Adina.



500 g farina 0
125 g acqua
125 g latte
25 g lievito di birra fresco
20 g zucchero
60 g olio evo
10 g sale

fior di sale

Ho sciolto il cubetto di lievito e lo zucchero nella miscela di latte e acqua intiepidita sul fuoco.
Ho messo in una bacinella capiente la farina a cui ho aggiunto tutti gli ingredienti tranne il sale ed ho cominciato ad impastare; ho aggiunto il sale ed ho amalgamato per bene il tutto.
Ho formato un panetto che ho coperto con della pellicola ed un asciugamano ed ho messo nel forno spento a raddoppiare di volume (poco più di un'ora).
A questo punto con il mattarello ho steso l'impasto su una spianatoia ripiegandolo su se stesso un po' di volte, l'ho messo sulla leccarda del forno ricoperta con carta forno unta di olio evo, l'ho cosparso con poco olio e lasciato raddoppiare sempre nel forno spento.
Dopo di che ho formato i buchi con le dita, ho salato la superficie con fior di sale ed ho versato dell'acqua mista ad olio (in proporzione 2:1) fino a ricoprire la focaccia.
Ho infornato a 220° per 15 minuti circa, trascorsi i quali ho dato una "doratura" con il grill.

1 commento:

  1. Buonissima anche "liscia" la focaccia resta uno dei miei pitatti preferiti!!
    buona settimana

    RispondiElimina