Torta Castello

28 maggio 2009


Ho preparato questa torta un po' di tempo fa in occasione del compleanno di Leonardo (mio nipote) ....... essendo blogger da poco la posto ora!!!
Ho preso spunto da una fotografia che ho trovato su una rivista, ma ho poi seguito la mia fantasia....


Ingredienti:
pan di spagna rettangolare
quadratini di wafers: 2 pacchetti
caramelle gommose a forma di coccodrillo, rinoceronte e altri animali
palline colorate di chewing gum

per la glassa:
400 g zucchero a velo
2 albumi

Procedimento:
preparare il pan di spagna come da indicazioni.
A questo punto preparare la glassa montando - con un frullino elettrico - l'albume con lo zucchero a velo, aggiungendo quest'ultimo - ben setacciato - a poco a poco.
Adesso si può passare al montaggio dei mattoncini di wafer che vanno incollati con la glassa intorno alla base di pds - alcuni vanno tagliati a metà per fare i merli (vd. foto).
Sempre con i mattoncini costruire la torretta in un angolo del castello.
Infine la decorazione: con la glassa incollare gli animaletti all'interno del castello e, dopo aver appoggiato la torta su un vassoio ricoperto di carta stagnola (per simulare l'acqua), incollare tutt'intorno i coccodrilli.
Incollare le palline di chewing gum colorate sui bordi del castello.

Pan di Spagna

27 maggio 2009

Ho deciso di postare la ricetta del pan di spagna perchè serve da base per molti dolci...in particolare per uno che ho intenzione di postare a breve.

Ci sono alcune regole molto importanti da seguire per la buona riuscita di un pan di spagna:

1. montare le uova con lo zucchero e il sale per almeno 20 minuti in modo che inglobino più aria possibile
2. non aprire mai lo sportello durante la cottura altrimenti il pds si sgonfia
3. una volta cotto, lasciare il pds in forno spento ancora per 10 minuti in modo che raffreddi gradatamente

Ingredienti:
5 uova
150 g zucchero
75 g farina
75 g fecola
1 pizzico sale

Procedimento:
innanzitutto montare uova, zucchero e sale per almeno 20 minuti con un frullino elettrico (manualmente il tempo raddoppia) fino ad avere un composto chiaro e spumoso - sollevando le fruste il composto che cade non deve sprofondare nell'impasto ma "scrivere" su di esso.

Aggiungere farina e fecola lasciandole cadere da un setaccio per evitare la formazione di grumi e mescolare delicatamente con un cucchiaio di legno dal basso verso l'alto per non smontare il composto.

Versare l'impasto in uno stampo imburrato e infarinato, livellarlo bene sbattendo lo stampo sul tavolo (allo stesso tempo si elimineranno eventuali vuoti d'aria) e infornare a 170° per circa 40 minuti.

Passato il tempo di cottura fare la prova stecchino: inserito al centro del pds dovrà risultare asciutto.

Chocomint muffins

25 maggio 2009

Ingredienti:
300 g farina
2 cucchiaini lievito
120 ml olio
180 ml latte
150 g zucchero
1 cucchiaino estratto di vaniglia
1 pizzico sale
200 g after eight
1 uovo

Procedimento:
setacciare la farina con il lievito e il sale.
In una ciotola mescolare olio, latte, zucchero, vaniglia e l'uovo leggermente sbattuto.
Aggiungere a poco a poco la farina e, per ultimi, gli after eight spezzettati.
Distribuire il composto nei pirottini riempiendoli
fino a 2/3 e cuocere in forno a 180° per 20/25 minuti.

Orsetto oro saiwa

23 maggio 2009

Ovviamente dopo le feste ci sono colomba e panettone da smaltire, dopo le visite alla zia ci sono gli oro saiwa!



Il procedimento è lo stesso della mattonella, solo che alla colomba si sostituiscono gli oro saiwa...la bagna in questo caso è fatta di caffè e succo di frutta ace.

Spirale farcita

17 maggio 2009


Diciamo che questa ricetta deriva dalla necessità di "svuotare" un po' di vasetti...per cui le dosi sono approssimative

Ingredienti:

pasta di pane fatta con 400 g farina 00 + 100 g farina 0

rosmarino
olio evo


per il ripieno

130 g olive verdi
peperoni gialli e rossi in agrodolce (2 o 3 falde)

carciofini sott'olio (5 o 6)

3 fette mortadella
100 g mozzarella

parmigiano grattugiato

origano


Procedimento:
stendere la pasta di pane in un rettangolo di 1 cm ca di spessore, distribuirvi sopra tutti gli ingredienti del ripieno spezzettati, arrotolare dalla parte lunga e avvolgere a spirale.
Lasciar lievitare ancora per 40 minuti, spennellare con olio evo e cospargere col rosmarino.

Infornare a 180° per 35 minuti ca.



Torta Austriaca

16 maggio 2009
Con questa torta partecipo al concorso di dolci a gogo “I dolci più buoni del mondo”.
Mi è sembrato doveroso prendere la ricetta dallo speciale “Dolci più buoni del mondo” allegato a più dolci di qualche tempo fa.
Mi sono permessa di apportare alla ricetta originale qualche piccola modifica che ho messo ().










per la torta
5 uova
150 g zucchero
½ cucchiaino di lievito
120 g farina
30 g fecola

Montare i tuorli con 120 g di zucchero fino ad avere un composto gonfio e soffice. Montare gli albumi con il rimanente zucchero.
Aggiungere al composto di tuorli le farine setacciate con il lievito, alternando con gli albumi.
Mettere il composto in uno stampo imburrato ed infarinato (io ne ho usato una da 26 cm non essendoci indicazioni) e infornare a 170° per 40 minuti.

per la mousse al cioccolato
200 g cioccolato fondente (io ho usato quello al latte)
50 g panna
4 albumi (ne ho usati 2)
200 g panna da montare

Versare i 50 g di panna bollente sul cioccolato spezzettato, mescolare fino a scioglierlo completamente e lasciar raffreddare.
Montare gli albumi e la panna separatamente, poi unirli e aggiungere il cioccolato fuso e freddo. Mettere in frigorifero.

per la mousse al caffè
70 g zucchero a velo
2 g colla di pesce
2 cucchiai rhum (io ho usato whiskey)
2 tuorli
250 g panna montata
1 tazzina caffè ristretto

Montare i tuorli con lo zucchero a velo, unire la colla di pesce sciolta nel rhum caldo, aromatizzare con il caffè e aggiungere la panna montata. Mettere in frigorifero.

per la bagna
100 g acqua
70 g zucchero
3 cucchiai rhum

Far sobbollire acqua e zucchero per 5 minuti. Aggiungere il rhum e lasciar raffreddare.

per la copertura
140 g cioccolato fondente
110 g panna
1 bustina vanillina (io ho usato estratto di vaniglia)

Portare ad ebollizione la panna e – fuori dal fuoco – aggiungere vaniglia e cioccolato.

per la decorazione
granella di nocciole
chicchi di caffè (io ho usato quelli ricoperti di cioccolato)

Assemblaggio
Tagliare la torta in 3 dischi.
Spennellare il primo disco con la bagna e farcire con la mousse al cioccolato.
Sovrapporre il secondo disco, spennellare con la bagna e farcire con la mousse al caffè.
Coprire con l’ultimo disco, spennellare con la bagna e coprire con la glassa al cioccolato.
Mettere la granella di nocciole sul bordo e decorare con i chicchi di caffè.

Tenere in frigorifero.



















Spaghetti allo scoglio in crosta

13 maggio 2009


Ingredienti:
500 g spaghetti
200 g cozze sgusciate
100 g vongole sgusciate
300 g gamberetti grandi
pomodori pelati
scalogno
prezzemolo
olio evo


Procedimento:
innanzitutto preparate il sugo di pomodoro mettendo a soffriggere lo scalogno tritato - o finemente affettato - in olio evo, aggiungete i pelati e lasciate cuocere a fuoco dolce per circa 1 ora.
Nel frattempo sbollentate i gamberi (io ho usato quelli surgelati, anche cozze e vongole) e ripuliteli.
Quando il sugo sarà pronto aggiungete gamberi, cozze e vongole, salate a piacere e cuocete ancora per circa 10 minuti a fuoco dolce.
Scolate gli spaghetti che avrete cotto molto al dente in acqua salata e buttateli nella pentola del sugo.
Dopo aver rimestato per bene, aggiungete un po' di prezzemolo tritato e versate tutto su un grande piatto (che si possa infornare).
Coprite con un po' di pasta di pane e infornate a 200° per 5/10 minuti.

Margherite frolle all'albicocca

11 maggio 2009

Ecco i biscotti che ho fatto con la pasta frolla avanzata dalla pastiera....


Basta semplicemente ritagliare le forme desiderate uguali a due a due - una col buco - accoppiarle spennellando la base con un po' d'acqua, mettere al centro della marmellata scaldata (io ho usato quella di albicocche) e cuocere in forno a 180° per 10/12 minuti.

Alcuni non li ho accoppiati....





Pastiera alla rosa per la festa della mamma

10 maggio 2009

Avevo in casa ancora del grano (comprato per la pastiera pasquale) ed ho pensato di fare una pastiera ad hoc per la festa della mamma.
Ho scelto, innanzitutto, la forma a cuore ed ho usato l'acqua di rose anzichè l'acqua ai fiori d'arancio che metto solitamente nella pastiera.
Ho aggiunto anche qualche frutto rosso (fragoline e ribes) sperando di ottenere una colorazione rosea....+ che atro l'ho ottenuta viola ma va bene lo stesso.
Il gusto era buono!


Ingredienti:
pasta frolla

per il ripieno:
325 g grano cotto
225 g latte
250 g ricotta
2 uova
1 tazzina frutti rossi (fragoline e ribes)
2 cucchiai acqua di rose
1 cucchiaino cannella
1 cucchiaino estratto di vaniglia
burro e farina per la teglia

Procedimento:
mettere su fuoco dolce il grano e il latte fino ad ottenere una crema.
Lasciar raffreddare.
Aggiungere tutti gli altri ingredienti e frullare con il frullino ad immersione.
Nel frattempo foderare la teglia - imburrata e infarinata - con 2/3 circa di pasta frolla, bucherellarla e versare l'impasto di grano.
Decorare a piacere con la rimanente pasta frolla e cuocere in forno a 180° per circa 45 minuti.

Per renderla + "festa della mamma" ho messo anche delle roselline sul piatto.
Essendo la torta a cuore più piccola di uno stampo 28/30 cm, mi è avanzata della pasta frolla che ho utilizzato per fare dei biscottini con la marmellata.

Pasta di pane

9 maggio 2009

ecco la pasta per la pizza:

Ingredienti:
500 g farina 00 (oppure 400 g farina 00 + 100 g farina 0)
25 g lievito di birra fresco (1 cubetto) o 1 bustina di lievito di birra secco (7 g)
1 tazza di acqua tiepida
olio evo
sale
zucchero

Procedimento:
sciogliere il lievito nella tazza di acqua tiepida con 1 cucchiaino di zucchero (favorisce la lievitazione) e far riposare coperto per circa 15 minuti (finchè si forma la schiumetta in superficie).
Mettere la farina (o le farine mescolate) a fontana, versare l'acqua con il lievito, qualche cucchiaio d'olio e cominciare ad amalgamare gli ingredienti con una forchetta.
A questo punto aggiungere il sale, che non deve entrare in contatto diretto con il lievito perchè potrebbe annullarne gli effetti....e la pasta rimarrebbe piatta!
Lavorare con le mani, aggiungendo - se necessario - acqua o farina, fino ad avere una bella palla liscia.
Mettere la palla in una ciotola, coprire con un canovaccio e far lievitare per circa 2 ore (ne può bastare anche una) in luogo tiepido (non su una fonte di calore diretto come ad es. il calorifero) lontano da correnti d'aria (io di solito la metto vicino al camino....ma non troppo vicino....).

Pizza con le olive

9 maggio 2009

sabato sera...pizza!

Ingredienti:
pasta di pane (poi posto la ricetta)

su
go di pomodoro
mozzarella

origano

olive verdi e nere

olio evo

Ovviamente le dosi sono tutte soggettive.


Procedimento:

io comincio col tagliare la mozzarella a dadini, la metto in uno scolapasta e la lascio riposare qualche ora così perde l'acqua in eccesso.

Poi stendo la pasta di pane in una teglia tonda per pizza (o + teglie, dipende dalla quantità di pasta di pane) o - come in questo caso - sulla leccarda del forno unta con olio evo.

La condisco con il sugo di pomodoro, la mozzarella, l'origano e le olive, dopo di che la inforno a 200-220° per circa 20 minuti.



Frisella al pomodoro

8 maggio 2009

Ecco un tipico piatto estivo salentino.....il mio preferito...la frisella al pomodoro!!!


Basta avere delle friselle doc salentine (gentilmente procuratemi da Renato...vd mousse al cioccolato) e dei pomodorini.
Si mette la frisella a bagno nell'acqua per qualche secondo, poi si cosparge con il succo e i semini dei pomodorini tagliati a metà, si ricopre di pezzettini di pomodoro, sale e olio...gnam!

Pasta frolla

8 maggio 2009

Queste dosi vanno bene per una teglia di 28/30 cm di diametro.

Ingredienti:
330 g farina
130 g burro
130 g zucchero
2 uova

Procedimento:
impastare la farina e lo zucchero con il burro fino ad avere un composto "bricioloso".
Aggiungere le uova e lavorare velocemente (per non scaldare la frolla che altrimenti impazzisce) fino a formare una palla.
Avvolgere in pellicola e mettere in frigorifero per almeno mezz'ora prima dell'utilizzo.

Biscotti parigini accoppiati

7 maggio 2009


Altra ricetta sbirciata su "più dolci" e leggermente modificata:

Ingredienti:
215 g farina
35 g farina di mandorle
50 g uova (1 uovo piccolo)
100 g zucchero a velo
175 g burro
1 bustina vanillina
cioccolato fondente (o a piacere)


Procedimento:
sbattere il burro ammorbidito con lo zucchero a velo e la vanillina servendosi di una frusta elettrica.
Aggiungere l'uovo continuando a sbattere.
Amalgamare al composto la farina setacciata e le mandorle.
Mettere il tutto in una sac à poche con beccuccio a stella, formare dei bastoncini lunghi circa 6 cm e cuocere in forno a 180° per 15 minuti.
Sfornare, mettere su una gratella a raffreddare e accoppiare con il cioccolato che nel frattempo avrete fuso.
Lasciar asciugare e servire.

Faraona con le patate

5 maggio 2009



Ingredienti:
1 faraona a pezzi
4 grosse patate
sale

rosmarino
olio evo
vino bianco

Procedimento:
soffriggere la faraona nell'olio evo per qualche minuto.
Salare, aggiungere un paio di rametti di rosmarino, bagnare con il vino bianco e infornare - coprendo la teglia con carta stagnola - a 200° per 45 minuti circa.
Nel frattempo sbucciare le patate, tagliarle a pezzi grossi e sbollentarle per 5 minuti.
Scolarle e, trascorsi i 45 minuti, aggiungerle alla farona.
Cuocere ancora per circa mezz'ora.

Buon appetito!

Truffles b&w

4 maggio 2009


Semplicissimi da fare....avevo un pezzo di colomba da finire e, per non fare il solito zuccotto o mattonella, ho pensato ai tartufi.....



le dosi sono indicativamente:
2/3 colomba
1/3 cioccolato (io lo preferisco fondente)
una spruzzatina di liquore a piacere
zucchero a velo
cacao amaro in polvere

Sciogliete il cioccolato a bagnomaria, sbriciolate la colomba nel cioccolato, irrorate con il liquore e amalgamate il tutto.
Formate delle palline che metterete in frigorifero a raffreddare per circa mezz'ora.
Togliete le palline dal frigo e rotolatene metà nel cacao e metà nello zucchero a velo.




Bottoncini al cioccolato

4 maggio 2009

per questi biscotti ho preso spunto da una ricetta di "più dolci", alla quale ho apportato piccole modifiche.

Ecco la mia versione:


Ingredienti:
300 g farina
150 g burro
125 g zucchero
1 uovo
17 g cacao amaro in polvere
1 bustina vanillina
cioccolato fondente (o al latte o bianco)
decorazioni a piacere: confettini - nocciole - lenti di cioccolato



Procedimento:
impastare tutti gli ingredienti come per la pasta frolla.
Formare delle palline di 10/15 g l'una e cuocere in forno caldo a 180° per 12 minuti.
Sfornare e mettere su una gratella a raffreddare.
Nel frattempo sciogliere il cioccolato a bagnomaria e procedere con la decorazione.









Sformatini di verza

3 maggio 2009

con la polenta cosa si poteva mangiare se non uno sformatino di verza?

Ingredienti:
400 g verza
1 cipolla
250 ml besciamella
2 uova
basilico/prezzemolo
olio evo
sale e pepe
burro e pangrattato per gli stampini



Procedimento:

dopo aver pulito la verza, tagliatela a striscioline e così fate con la cipolla.
Fate rosolare la cipolla con olio evo, aggiungete la verza, salate, pepate e fate stufare per circa 15 minuti, aggiungendo - se necessario - acqua calda.
Fate raffreddare.
A questo punto, frullate il tutto con la besciamella, le uova, il basilico e il prezzemolo.
Riempite degli stampini monodose - imburrati e cosparsi di pangrattato - con il composto e riponeteli in una teglia riempita per 2/3 di acqua.
Infornate a bagnomaria a 180° per circa 1 ora.

Polenta

3 maggio 2009

ho trovato una fantastica farina gialla saracena macinata a pietra e allora ho deciso di fare l'ultima polenta della stagione.....

non ho seguito le dosi riportate sulla confezione per evitare che risultasse troppo dura....così è risultata un po' morbida....ma molto buona!

Ho messo a bollire 280 ml di acqua. Giunta a bollore ho messo una manciatina di sale grosso e 2 cucchiai di olio evo e, infine, la farina mescolandola con una frusta per evitare la formazione di grumi.

Dopo di che son passata al "mattarello" artigianale, cioè un bastone di legno ed ho continuato a mescolare per circa un'ora.

Besciamella

2 maggio 2009


Ingredienti:
500 ml latte
40 g burro
30 g farina
sale e pepe o noce moscata


Procedimento:
sciogliere il burro in una casseruola, aggiungere la farina mescolando con una frusta.
Quando frigge aggiungere il latte tiepido e portare ad ebollizione. Salare e pepare (o mettere una grattatina di noce moscata...dipende dai gusti) e lasciar bollire dolcemente per 5 minuti.

Maccheroni con gli spinaci

2 maggio 2009


oggi ho cucinato poco........ho passato tutto il pomeriggio a pattinare..............non si vede molto la pista ciclabile......beh passiamo alla cena


Ingredienti:
500 g maccheroni (o altra pasta corta)
500 ml besciamella
300 g spinaci
1 scalogno
50 g parmigiano grattugiato
olio evo


Procedimento:
fate soffriggere lo scalogno nell'olio e fate poi insaporire gli spinaci sbollentati.
Nel frattempo preparate la besciamella.
Cuocete i maccheroni in acqua salata lasciandoli molto al dente, scolateli in una pirofila, conditeli con gli spinaci, la besciamella e il parmigiano.
Irrorate con un filo d'olio evo.
Coprite con la carta stagnola e mettete in forno a 200° per circa 15/20 minuti.
Servite

Muffins tartufati


1 maggio 2009


Ho trovato nella mia dispensa un torrone tartufato sopravvissuto alle feste natalizie...ovviamente non ancora scaduto... ed ho deciso di utilizzarlo per creare dei muffins ai quali ho aggiunto dei pistacchi che si sentivano soli sulla dispensa....
e poi dicono che il 1° maggio è la festa dei lavoratori...

Ingredienti:
300 g farina
120 g zucchero
250 ml latte 50 ml olio di semi
100 g torrone tartufato
30 g pistacchi


Procedimento:
miscelare in una ciotola la farina setacciata e lo zucchero, aggiungere il latte, l'olio, il torrone e i pistacchi tagliati a pezzettini.
Riempire con il composto dei pirottini per muffins (se volete dei muffins ciccioni riempite i pirottini fin quasi all'orlo) e infornare a 180° per circa 25 minuti.
Sfornare, sformare e mettere su una gratella a raffreddare.

Pesto di biete


1 maggio 2009


ecco subito la ricetta del pesto di biete.....



Ingredienti:

biete
noci
parmigiano

olio evo

sale a piacere


Procedimento:

frullate tutti gli ingredienti con poco olio che aggiungerete poi a filo fino ad ottenere l'effetto desiderato.


Io ho usato le biete cotte (ormai le avevo già sbollentate tutte....!) ma potete lasciarle anche crude.


Per le dosi affidatevi al vostro gusto...

Ravioli bicolor agli amaretti con ricotta e biete


1 maggio 2009




Ingredienti:

per i ravioli
300 g farina
3 uova
1 cucchiaio olio evo
1 pizzico sale
3 cucchiai purea di biete (si ottiene frullando delle biete bollite)

per il ripieno
250 g ricotta
200 g biete frullate
20 amaretti
30 g parmigiano grattugiato
1 pizzico sale
pangrattato
"erba amara"

Procedimento:
mettete la farina a fontana e sgusciate nel mezzo le uova, aggiungete l'olio e il sale e mischiate gradatamente con una forchetta raccogliendo la farina a poco a poco fino ad avere un composto appiccicoso che lavorerete con le mani.
Dividete il composto in due parti e ad una aggiungete la purea di biete fino ad avere un panetto verde.
Avvolgete i due composti in pellicola e lasciateli riposare in un posto fresco ma asciutto (no frigo) per circa un'ora.
Nel frattempo preparate il ripieno: frullate tutti gli ingredienti eccetto il pangrattato che andrete ad aggiungere a seconda della consistenza e riponete in frigorifero fino al momento dell'uso.
A questo punto stendete la pasta, mettete su una striscia dei mucchietti di ripieno e ricoprite con una striscia di pasta dell'altro colore.
Ritagliate a piacere.....ecco i ravioli bicolor!!!
Cuoceteli in acqua salata per circa 5 minuti (l'assaggio è il metodo ideale per testare la cottura!) e conditeli a piacere....io ho fatto un pesto con le biete avanzate....posterò poi la ricetta!!!

p.s. l'"erba amara" cresce spontaneamente nel mio giardino, non so quale sia il nome scientifico....è ottima anche nelle frittate